L’IoT trasforma la sanità: 5 nuove tecnologie che migliorano gli ospedali

Offrire ai pazienti e agli operatori sanitari un’esperienza personalizzata e con più umanità è da sempre una delle priorità del sistema sanitario. Un obiettivo non semplice viste le sfide che gli ospedali devono affrontare in termini di scarso personale addetto e numero di pazienti che necessitano di ospedalizzazione. In questo senso la tecnologia IoT può venire a soccorso di queste problematiche.

Le 5 tecnologie IoT a cui gli ospedali dovrebbero ricorrere

Le tecnologie di Internet of Things stanno cominciando ad avere un impatto anche nel settore sanitario. Questo grazie all’obiettivo primario di migliorare l’esperienza dei pazienti in ospedale e rendere più disponibili i dati e le informazioni medicali elettroniche attraverso un’assistenza continua per abilitare una diagnosi olistica.

1. Monitoraggio virtuale dei pazienti

I fornitori sanitari devono essere in grado di garantire un monitoraggio continuativo dei pazienti, soprattutto se sono a rischio di lesioni. La comunicazione video in alta definizione e bidirezionale costituisce un nuovo modo per il personale sanitario qualificato che, monitorando virtualmente molteplici pazienti da un’unica sede centrale, può essere allertato subito come se il paziente fosse presente in ospedale. Questa soluzione è particolarmente adatta per le unità di terapia intensiva neonatale dove le condizioni dei neonati variano continuamente e frequentemente.

2. Sensori di presenza dei pazienti

Il più importante progresso della tecnologia IoT riguarda i monitor per il controllo di rischio cadute. A differenza dei monitor tradizionali, i nuovi sensori di presenza dei pazienti forniscono continuamente dati agli amministratori di sistema e li trasformano in informazioni a valore senza che il paziente sia connesso a cavi o sensori.

3. Tecnologie indossabili

La sottrazione di neonati dagli ospedali è una cruda realtà che può avvenire in diverse aree dell’ospedale. I braccialetti ID di cui sono dotati mamme e bambini sono soggetti a errori umani e persino il personale più qualificato può perdere traccia degli spostamenti dei pazienti. Gli attuali tag apposti a mamma e neonato sono collegati all’infrastruttura wireless dell’ospedale per poterli individuare in qualsiasi punto essi si trovino. I badge indossabili del personale addetto possono inoltre migliorare la sicurezza dello staff ospedaliero che può allertare la sicurezza qualora si trovasse in situazioni di costrizione o di difficoltà con alcuni pazienti.

 

4. Tracciatura delle risorse

Gli ospedali spesso risentono della mancanza di disponibilità delle risorse ospedaliere (letti, sedie a rotelle, ecc.). Apponendo un tag RFT sulle risorse – dalle attrezzature mediche alla biancheria – gli ospedali possono tracciare e localizzare facilmente le risorse di cui hanno bisogno. Anche in questo caso i tag RFT sono collegati alla rete Wi-Fi dell’ospedale e il personale addetto può analizzare lo storico dell’uso per ridistribuire le risorse dove sono più necessarie.

5. Sensori per monitorare la temperature e l’umidità

Il monitoraggio dei medicinali o altri prodotti vitali a temperature controllata è un elemento critico per le strutture sanitarie. La mancata rilevazione di eventi imprevisti può portare alla somministrazioni di farmaci compromessi, oltre che a perdite monetarie. Gli ospedali sono obbligati da norme di conformità e standard federali di gestione dei farmaci, specialmente dalla The Joint Commission (TJC), a monitorare refrigeratori, congelatori e altre aree di stoccaggio a temperatura controllata. Le soluzioni intelligenti di oggi offrono sistemi di monitoraggio e di allerta wireless delle temperature e dell’umidità, grazie ai quali gli amministratori, informati su possibili variazioni climatiche, possono intervenire tempestivamente per rettificare il problema e prevenire perdite finanziarie.

Per approfondimenti: Iot transforming Healthcare.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa estesa.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi